12 maggio | #TryThisAtHome: Ragnar Kjartansson

 

Post su Instagram

Martedì 12 maggio

@fsrr e @ispeakcontemporary

 

Come è cambiato il vostro aspetto in questi due mesi? Forse i capelli sono cresciuti in modo disordinato, la frangetta è arrivata a coprire gli occhi. Magari avete provato a farvi crescere i baffi, o avete tagliato la barba dopo tanto tempo: qualcuno di voi potrebbe essersi lasciato tentare dal cambiare colore ai capelli, o dall’improvvisarsi parrucchiere, armato di forbici o rasoio elettrico. E l’aspetto della vostra pelle? è più riposato, o avete notato delle rughe nuove? Cosa è successo alle vostre spalle, al collo? Siete cresciuti di qualche centimetro o vi siete accorciati, magari perché ingobbiti sul computer da cui lavorate, studiate, seguite lezioni o guardate film? Nel 2009 Ragnar Kjartansson, in occasione della Biennale di Venezia, ha portato avanti un esercizio di osservazione a cui abbiamo spesso ripensato in questo periodo. Per sei mesi l’artista islandese ha vestito i panni di un pittore bohémien e si è dedicato con costanza a ritrarre l’amico Páll Haukur Björnsson, che con indosso un costume da bagno posava come modello. I visitatori della Biennale hanno potuto assistere a una performance lunghissima, osservando Kjartansson che era intento a ritrarre la noia di giornate passate a suonare, dormicchiare sul divano, bere birra o sbocconcellare panini sulle rive del Canal Grande. Il risultato di questo lavoro, che si intitola The End - Venice, sono 144 dipinti che rappresentano Páll Haukur Björnsson nell’arco di sei mesi.

 

 

 

Per il #TryThisAtHome di oggi vi proponiamo di essere meticolosi e attenti come Ragnar Kjartansson: scegliete una delle persone con cui passate il tempo a casa, e ritraetela ogni giorno. Potete farla mettere in posa o ritrarla in azioni quotidiane: trovate il modo di documentare il passaggio del tempo, creando un vero e proprio diario visivo.  Potete anche invertire i ruoli: diventare voi il modello e attribuire a qualcun altro il ruolo di pittore. Oppure - perché no? - potete anche scegliere di autoritrarvi.

 

#TryThisAtHome: scaricate le schede di laboratorio sul sito di @ispeakcontemporary www.ispeakcontemporary.org/ebook

Please reload

© 2016-2020 fondazione sandretto re rebaudengo | fsrr, via modane 16. 10141 torino. p.iva 06987980015. www.fsrr.org | website: studio lulalabò

CRT-DIDEROT bianco.png
FSRR bianco.png

Un'iniziativa realizzata nell'ambito del

Progetto Diderot della Fondazione CRT

A cura del Dipartimento Educativo della

Fondazione Sandretto Re Rebaudengo